Blog

Burkina Faso (Ougadougou, 2010): Potenziamento del Centro Don Orione per disabili fisici

L’intervento nasce con l’intento di accrescere la capacità del Centro Don Orione di Ouagadougou, partner del progetto, di rispondere alla richiesta di servizi medico-riabilitativi adeguati da parte dei portatori di handicap fisici sul territorio di Ougadougou, in Burkina Faso. Il Burkina Faso, come dimostrano i dati internazionalmente riconosciuti, è tra i Paesi meno sviluppati e poveri al mondo. Più della metà della popolazione non vede soddisfatti i suoi bisogni elementari e quindi non dispone della capacità di partecipare alla vita socio-economica del Paese.

Tra le fasce cosiddette deboli, sono senz’altro i disabili coloro che più di tutti portano sulle proprie spalle il peso della povertà e dell’emarginazione. Circa nove disabili burkinabè su dieci si trovano nella quasi totale impossibilità di vedere migliorare le proprie condizioni di autonomia.

Il Sev’84 lavora da oltre 20 anni con l’Opera Don Orione e, grazie alla reciproca conoscenza ed alla partnership consolidata, si è giunti ad un approfondimento delle problematiche e soluzioni rilevate in loco. Obiettivo del progetto è stato migliorare la qualità di vita della popolazione affetta da disabilità e appartenente agli strati economici più poveri. Per raggiungere questo obiettivo, sono state proposte attività in grado di potenziare sia qualitativamente che quantitativamente, i servizi previsti dal Centro.

L’intervento ha garantito la riqualificazione professionale ed innalzamento delle competenze del personale del Centro e la fornitura di strumentazioni moderne per il laboratorio ortopedico. Ogni giorno sono stati assistiti circa 30-50 pazienti. Si è ricercato il massimo coinvolgimento possibile da parte delle famiglie dei pazienti in un’ottica di sensibilizzazione e lotta al pregiudizio che causa ancora gravi danni ai disabili (abbandono, maltrattamenti, sfruttamento). 

Totale Finanziato: 62.768,35 Euro

Donor: CEI Conferenza Episcopale Italiana