Ouagadougou (Burkina Faso – 2021): Progetto di equipaggiamento di una sala informatica presso la Maison Don Orione

Nella città di Ouagadougou, sede dell’intervento, i missionari orionini operano in un quartiere povero chiamato Kossoghin. Attorno alla Maison don Orione gravitano tanti bambini, giovani e poveri che non riescono a studiare ed a provvedere ai loro bisogni fondamentali.
La casa dei sacerdoti, oltre alla gestione di un centro sanitario, dispone di una struttura che accoglie i giovani poveri del Burkina Faso, ma anche provenienti dai paesi limitrofi come Togo, Benin e Costa d’Avorio. Questi giovani vengono aiutati e sostenuti nel proseguimento dei loro studi universitari nelle scienze umane e filosofiche.

I sacerdoti hanno saputo creare spazi di studio, gioco e imprenditorialità per la formazione di 40 giovani tra i 17 e i 30 anni, che considerano la Casa orionina come un punto di riferimento per praticare sport, ascoltare e studiare in biblioteca. Per rispondere a queste esigenze e per ampliare i servizi legati alla formazione è stata prevista la costruzione di uno spazio adibito a sala informatica, in cui favorire il processo di alfabetizzazione in uno dei settori più contemporanei.

Durante l’emergenza sanitaria da COVID 19 infatti si è incrementata la disparità e le difficoltà nel proseguire gli studi tra coloro che possedevano mezzi di comunicazione digitale e quanti ne erano sprovvisti. L’intervento ha garantito per 40 giovani un luogo dove poter proseguire il proprio percorso di conoscenza a prescindere dalla proprie possibilità economico-familiari.